ePrivacy and GPDR Cookie Consent by Cookie Consent

Modulo Covid

Nuovo Coronavirus e Viaggi - FAQ

#1. Cosa succede se il viaggio viene cancellato a causa della pandemia?

Se il viaggio dovesse venire cancellato, causa pandemia, oltre i 30 giorni prima della partenza, il viaggiatore ha diritto ad essere rimborsato dei costi degli alloggi e delle attività previste.

Per quanto riguarda i voli, otterrà un voucher da poter utilizzare nella successiva riprogrammazione del viaggio o in alternativa, se possibile, un rimborso da parte della compagnia aerea.

La Fee Onivà verrà trattenuta come credito per un futuro viaggio con Onivà.

#2. Cosa succede se non sono più sicuro di partire e cambio idea?

In caso di annullamento da parte del cliente, si applicano le seguenti penali:

oltre 60 giorni dalla data di partenza: rimborso totale, tranne la caparra della Fee Onivà;

tra i 60 e i 30 giorni dalla data di partenza, rimborso delle prenotazioni con cancellazione gratuita. La fee non verrà rimborsata.

entro 30 giorni dalla partenza, si applicano le penali di cancellazione delle singole prenotazioni e fee Onivà non rimborsata.

In tutti i casi, per i voli aerei vale la stessa regola del punto #1.

#3. Che succede se prima della partenza risulto positivo al covid e non posso partire?

Nel caso in cui, pochi giorni prima della partenza, il viaggiatore dovesse risultare positivo al Covid, purtroppo si applicheranno le penali di cancellazione delle singole prenotazioni. I rimborsi ottenuti e la Fee Onivà potranno essere riutilizzati come credito per un altro viaggio organizzato sempre da Onivà.

#4. L'assicurazione di viaggio cosa rimborsa?

La polizza assicurativa, sanitaria e per la cancellazione del viaggio, prevede il rimborso delle spese sostenute per il viaggio in caso di infortunio in viaggio o  in caso impossibilità a partire a causa di malattia non cronica del contraente della polizza o di un suo parente molto stretto.

Non è previsto il rimborso nel caso in cui il viaggiatore dovesse risultare positivo al covid prima della partenza. Il rimborso delle spese sanitarie sostenute è previsto però  nel caso in cui ci fosse un eventuale contagio durante il viaggio.