OnivĂ  Cuisine

OnivĂ  Cuisine Kit – Le Fajitas 🌮🇲🇽

La cucina itinerante di OnivĂ  oggi fa tappa in Messico per servirvi delle gustosissime fajitas

, uno dei piatti piĂš conosciuti e rappresentativi di una terra piena di storia e cultura, anche dal punto di vista gastronomico.

Un piatto semplice solo all’apparenza, il cui mix di sapori e ingredienti riflette molto bene la ricchezza di un paese che trasuda colori, allegria e sorrisi ad ogni angolo. Un ottimo test per le vostre capacità culinarie, da provare anche con l’Onivà Cuisine Kit.


✨Un po’ di storia ✨
L’origine geografica di questo piatto non è direttamente messicana bensì texana, si fa infatti risalire ai mandriani messicani (i vaqueros), che lavoravano nei pascoli americani e venivano sottopagati per svolgere un lavoro duro e faticosissimo che aveva bisogno di molta energia. I proprietari terrieri assicuravano vitto ed alloggio ai vaqueros ma, per mantenere bassi i costi, il vitto era decisamente scadente, composto principalmente da frattaglie e scarti del manzo. Un giorno però un capo vaqueros si accorse che fra gli scarti del macellaio c’era una sorta di cinta (fajia, appunto) di carne molto lunga e spessa, e capì che l’avrebbe potuta cucinare in qualche modo per poter rendere più gustoso e nutriente il pasto dei suoi lavoratori. La fajia, essendo costituita da muscoli e tendini risultava molto dura, dopo diversi esperimenti si capì che l’unico modo per ammorbidirla era marinarla per ore con succo di lime o tequila e quindi tagliarla in piccole strisce. Solo moltissimi anni dopo, nel 1969, le fajitas vennero diffuse in tutto il paese, quando un vaquero decise di provare a venderle in uno stand fuori da un rodeo, presentandole con il nome di Tacos al Carbon e poi con il nome con cui le conosciamo tuttora, riscuotendo un successo che dura ancora adesso.


✨Gli ingredienti ✨

Le fajitas sono principalmente a base di carne tagliata a piccoli pezzi (faja), peperoni e spezie. Nei nostri giorni, la carne utilizzata non si limita solo al manzo ma vengono impiegati anche tagli di pollo. La ricetta prevede la marinatura delle striscie di carne con spezie, succo di lime (o tequila) e cipolla. Queste poi vengono cotte solo per pochissimo tempo con i peperoni, per far si che rimangano tenere e succulenti. Le fajitas di solito si accompagnano con tortillas di mais e vengono guarnite con le più svariate salse: guacamole, salsa piccante o panna acida oppure con un po’ di formaggio cheddar grattugiato.


✨Dove mangiare le migliori ✨

Trovare le migliori fajitas non è impresa semplice, anche perchÊ essendo un piatto tipico sia messicano che degli Stati Uniti confinanti (Texas, California del Sud), possiamo trovare moltissime varianti a seconda dei gusti locali e della fantasia degli chef. Vi indichiamo però qualche nome da segnare in agenda, in caso vi trovaste a passare da quelle parti, ottimamente considerato da critici gastronomici internazionali. 

A Playa del Carmen spicca La Parrilla Mexican Grill a Cancun imperdibile è la tipica fajitas dell’Hacienda Sisal, mentre, se vi trovaste dalle parti di Cozumel non potete non assaggiare le fajitas di manzo e gamberi da Ernesto’s Fajitas Factory. C’è da dire che, secondo le principali guide gastronomiche internazionali, le migliori fajitas in assoluto si possono assaggiare in Texas a Huston, al The Original Ninfa’s, sempre a Huston raccomandate sono anche quelle di Lupe Tortilla.



✨Curiosità ✨

Si fa risalire al 1982 la data in cui le fajitas varcarono i confini del Messico (e del Texas) quando George Weidmann, lo chef dell’Hyatt Regency di Austin, decise di inserirle nel menĂš del prestigiosissimo ristorante La Vista. I clienti ne andarono pazzi fin da subito, tanto che, proprio grazie a questo piatto il locale divenne il piĂš redditizio dell’intera catena.

 
powered by Typeform