Consigli

Consigli di Viaggio – I Castelli della Loira 🇫🇷

Certe destinazioni hanno il potere di farci viaggiare nello Spazio e nel Tempo. La zona dei Castelli della Loira, in Francia, è una di queste .

Tra fastosi palazzi nobiliari dagli incredibili giardini e piccoli villaggi fermi nel tempo, sarĂ  come fare un salto nel periodo tra Medioevo e Rinascimento.



Iniziamo il nostro viaggio dalla bellissima cittadina di Bourges, con le sue tipiche case a graticcio che incorniciano le strade e la cattedrale gotica di Saint-Etienne. Dopo esservi persi tra i caratteristici vicoli, vi consigliamo di fare una passeggiata lungo le paludi Marais, antica difesa della cittĂ , oggi trasformate in suggestivo parco pubblico.



Prima di riprendere il cammino verso i castelli di Chambord e Cheverny è d’obbligo una piccola deviazione a Orleans per ammirare la sua cattedrale e fare un giro sui passi di Giovanna D’Arco. Torniamo sui nostri passi ed eccoci arrivati al primo castello, Chambord, il più grande, uno dei più affascinanti, con la sua incredibile scala a doppia elica, progettata nientemeno che da Leonardo Da Vinci. Salite sulla terrazza per ammirare l’incredibile vista a 360 gradi sul parco.



A poca distanza da questo, troviamo l’elegante Castello di Cheverny, con i suoi interni completamente arredati, passeggiate meravigliati tra le sue stanze: la camera del Re, la sala degli Arazzi e la sala delle Armi, per poi visitare anche gli appartamenti privati.



Riprendiamo il nostro rilassante viaggio, tra campagne e pianure, prossima meta Blois, la piccola cittadina, caratterizzata anch’essa dalle case a graticcio. Visitate il castello che si trova alla sommità della collina, verso il tramonto e godetevi il panorama ed il momento.



Il prossimo castello a rapirvi il cuore sarà quello di Chenonceau, il “castello delle dame”. Forse il più famoso tra i Castelli della Loira, lo vedrete stagliarsi imponente sul fiume Cher su cui proietta il suo riflesso. Un vero castello da fiaba, sicuramente uno dei più scenografici.
Visitate le fastose stanze ma, soprattutto, passeggiate per i suoi fantastici giardini (uno dei quali è stato voluto da Caterina De Medici) e per il labirinto d’alberi.



Ora in marcia verso Amboise, un piccolo gioiello, un groviglio di vie e vicoli che si snodano a ridosso del fiume, una perla come poche altre. Qui potrete scoprire il Castello Reale, che domina da un’altura e dalla cui terrazza si può ammirare una splendida vista su un ampio tratto della Loira e il Maniero di Clos-Lucé.
Questo imponente e imperdibile edificio in pietra bianca e mattoni rosati è stata l’ultima dimora di Leonardo Da Vinci, che proprio qui si dedicò alla progettazione e alla creazione di alcune delle sue geniali macchine, alcune di queste fedeli riproduzioni potrete divertirvi a scoprirle mentre passeggerete per i vasti giardini del maniero.




Dopo questa visita potete fare una tappa a Tours. Potete passeggiare tra i suoi vicoli, fermarvi per un caffè o una crepe nella piazza Plumerau e osservare lo scorrere della giornata, o ancora potete visitare l’imponente Cattedrale di Saint-Gatien o ancora l’Hôtel Goüin.



Nelle vicinanze di questa cittadina vi aspetta un altro castello: quello di Villandry, caratterizzato da un magnifico giardino rinascimentale in cui potrete perdervi tra colori e profumi. Qui troverete l’orto aromatico più grande del mondo e da qui potrete proseguire verso un’ultima tappa: Angers, dove è ubicato il castello dei duchi D’Angiò.
Per arrivarci potete attraversare i paesaggi del parco regionale della Loira e magari, perchĂŠ no, fare una sosta in una delle cantine vinicole nelle vicinanze di Vouvray e concedervi una degustazione.