Consigli

Consigli di Viaggio – Il Veneto dei vini 🇮🇹

Oggi partiamo per una delle zone piĂš belle e suggestive del Veneto dove convivono armoniosamente cittĂ  signorili, immense distese di vigneti e caratteristici borghi ricchi di storia e cultura.


Si parte da Treviso, antico e piĂš importante avamposto della Repubblica di Venezia sulla terraferma e oggi cittĂ  elegante e dinamica. Passeggiate sotto i meravigliosi portici che affiancano Piazza dei Signori, perdetevi nei tanti vicoletti dove sorgono boutique di lusso, piccoli negozi e residenze storiche, attraversate uno dei tanti ponti che sorgono sul fiume Sile e, a fine giornata, concedetevi un frizzante bicchiere di prosecco in uno dei tanti bar della zona.


Proprio il prosecco sarĂ  il filo conduttore delle due prossime tappe, ovvero Conegliano e Valdobbiadene, le due indiscusse capitali del Prosecco DOCG.
Conegliano, scrigno di bellezze architettoniche e artistiche, saprĂ  stupirvi con lo straordinario splendore degli affreschi sulla facciata del Duomo e con la sua eleganza rinascimentale.


Dal canto suo Valdobbiadene vi accoglierà con le sue dolci zone collinari e gli sterminati vigneti. Lungo il percorso potrete sostare in una delle tante aziende vinicole e cantine locali che organizzano eventi e programmi per tutte le esigenze e in tutte le stagioni. Il nostro consiglio è quello di raggiungere la località nel tardo pomeriggio e brindare con un buon bicchiere di prosecco avvolti dalle calde luci del tramonto.


Ora preparatevi per scoprire un’altra perla di questa fantastica regione, il caratteristico borgo di Bassano del Grappa, dove è sempre vivo della Prima Guerra Mondiale che vide la cittadina in prima linea. Da non perdere perle come il celebre Ponte Vecchio (o Ponte degli Alpini) e le ordinate viuzze che costeggiano il fiume Brenta, dove magari fare acquisti nei negozi di artigianato locale.


Qui, in pieno stile veneto, potrete sorseggiare un buon bicchiere di grappa o di acquavite, magari dopo aver visitato il Museo della grappa Poli. Da provare anche il liquore Tagliatella, perfetta combinazione tra dolce e amaro che i bassanesi sono soliti gustare sia come aperitivo che come digestivo. Se non siete avvezzi all’alcool, nessun problema, nei bar locali si organizzano corsi per astemi.