OnivĂ  Cuisine

OnivĂ  Cuisine Kit – la Zuppa Thai 🇹🇭🍜


Con l’atlante in una mano e un cucchiaio nell’altra, preparatevi a gustare una zuppa thailandese di Noodles, nella versione dell’OnivĂ  Cuisine Kit . 
Come vi abbiamo già accennato, la tradizione culinaria Thailandese è molto variegata e si basa principalmente su prodotti freschi, sia di terra che di mare. Il miglior modo per esaltare questi prodotti sono le zuppe di Noodles, chiamate Kuai Tiao, di cui esistono infinite varianti. I Kuai Tiao sono uno dei migliori street food che si possono assaporare durante un viaggio in Thailandia. 




✨ Un po’ di storia ✨
Molti dei piatti estremamente diffusi in Thailandia, soprattutto le zuppe, hanno origini cinesi. I popoli Teochew e Hokkien hanno cominciato ad introdurli in Thailandia tra il quindicesimo ed il diciottesimo secolo, in seguito al loro insediamento. Tra questi cibi, portati dalla cina e “personalizzati” nel corso dei secoli, ci sono i panini al vapore, il Kuai Tiao rat na (noodles di riso saltati) e il  khao kha mu (stufato di maiale con riso). Sempre introdotto dalla cina e di fondamentale importanza per la cucina thai, è l’uso del wok, in particolare la tecnica di cottura mediante il salto delle varie paste condite con le salse locali. Le zuppe thailandesi, durante i secoli, hanno risentito non solo della grande influenza della cucina cinese ma anche di quella indiana e persiana che hanno introdotto l’uso di una grande varietà di spezie essiccate, tra cui, principalmente, il curry. L’utilizzo del latte di cocco per creare delle saporite creme invece è da attribuirsi ad influssi di cucina portoghese. Infatti intorno al 1500, una missione diplomatica arrivo ad Ayutthaya, e qui cercò di ricreare alcune ricette locali che prevedevano l’uso del latte vaccino, sostituendolo proprio con quello di cocco.




✨ Gli ingredienti ✨
Per preparare la zuppa il venditore ambulante deve seguire un procedimento preciso: prima riscalda gli spaghetti di riso nel wok con dell’acqua bollente che, una volta evaporata, avrà portato a cottura la pasta, a quel punto aggiunge i vari ingredienti, tra cui pollo, calamari o gamberi, e verdure, saltandoli ritmicamente per amalgamare il tutto, a quel punto irrora tutto con il brodo ed infine aggiunge il cipollotto tritato e l’aglio. Questa è la base per la zuppa che poi potrà essere personalizzata, secondo il gusto del cliente, con peperoncino, salsa di pesce, salsa di soia, pomodori, verdure o uova.


✨ Dove mangiare le migliori ✨
Queste zuppe in Thailandia vengono servite ovunque, possono essere gustate anche seduti in un ristorante raffinato, ma vi possiamo assicurare che le migliori, le più saporite, sono quelle che vengono preparate nei mercati alimentari, nelle varie piccole bancarelle che saltano chili e chili di noodles al giorno. Perchè sono le migliori? Perchè gli ambulanti nella loro bancarella possono vendere un solo tipo di piatto e quindi sono decisamente specializzati nel renderlo il più gustoso e “perfetto” possibile. Magari potete storcere il naso pensando agli standard igienici del mercato, sappiate però che questo paese è attentissimo alla produzione e alla conservazione degli alimenti, inoltre i clienti sono tantissimi durante il giorno e questo porta all’utilizzo di ingredienti sempre freschi inoltre, tutti gli ingredienti sono irrorati da un brodo talmente bollente che eliminerà eventuali “problemi”.

✨ Curiosità ✨
La possibilità di personalizzazione di queste zuppe è pressoché infinita a partire dal brodo, di cui ne esistono di due tipi: il Nam Sai, il brodo chiaro, leggero e quasi trasparente a base di carne salse ed erbe, e il Ruea (che significa barca, questo era infatti il piatto che veniva servito sulle imbarcazioni dei mercati galleggianti). Quest’ultimo è a base di sangue di mucca, sembra che una volta abituati al sapore dolciastro, sia una pietanza di cui non si possa più fare a meno! Anche la scelta del tipo di pasta è varia e va a connotare il piatto. La rosa di scelte comprende i Sen Yai, tagliatelle di riso, i Sen Lek, tagliolini di riso, i Sen mee, vermicelli sottili o ancora le cosidette tagliatelle di vetro, Wun Sen, a base di fagioli.


 




 

powered by Typeform